STORIE DI BUSINESS

ABBIAMO RACCOLTO UNA SERIE DI STORIE PER RACCONTARVI LA NASCITA E CRESCITA DEI BUSINESS PIU’ FAMOSI DEL MONDO


Obiettivi e credenze sono un mix favorevole ma aggiunte ad un pizzico di competenza attraggono il successo

THE DIGITAL MATE


Bill Gates

Bill Gates è uno tra gli imprenditori più famosi della nostra epoca. Uomo più ricco al mondo, Gates ha un patrimonio netto stimato in più di 79 miliardi di dollari. Ha mantenuto il titolo di “individuo più ricco al mondo” per 16 degli scorsi 21 anni.

Gates mostrò interesse nella programmazione per computer fin dalla tenera età, passando ogni minuto del suo tempo libero a creare programmi sul terminale telescrivente che era stato donato alla sua scuola. Gates in seguito fondò Microsoft e sviluppò il sistema operativo Windows, che continua ad essere tremendamente popolare.

Nel 1973 Gary Kildall scrisse un semplice sistema operativo, il CP/M (Control Program/Monitor), e lasciò i sorgenti accessibili a tutti per scopi didattici. Nell’autunno del 1973, Bill Gates si iscrisse a Legge alla Harvard University, come desideravano i suoi genitori, ma in più si iscrisse anche al corso di matematica. Da studente, come alle scuole superiori, non ottenne risultati di particolare rilievo. E si perse nuovamente nel centro informatico dell’istituto. A Lakeside, Gates, Allen e un loro amico, Paul Gilbert, esperto nel cablaggio elettronico, costruirono un loro computer, usando il processore Intel 8008. Il gruppo ebbe l’opportunità di fare una dimostrazione del prodotto, ma dopo il fallimento della prova, l’idea di fondare una società per produrre hardware di computer fu abbandonata.

Alla fine del primo anno ad Harvard, Gates convinse Allen a traslocare per poter dare seguito ai loro progetti. Nell’estate del 1974, ambedue trovarono lavoro alla Honeywell. Verso la fine dell’estate, Allen insistette sempre più con l’idea che dovevano fondare una società di software.

Nel dicembre 1974 uscì sul mercato americano il primo kit di montaggio per Microcomputer Altair 8800. Gates e Allen intuirono che il mercato dei computer personali stava per esplodere e sarebbe servito software per le nuove macchine. Incominciarono così a sviluppare software usando l’hardware della General Electric, con cui Gates e Allen avevano avuto le prime esperienze, e il linguaggio BASIC. Questo era disponibile anche sulle macchine DEC e Gates, pensò di contattare la MITS, società produttrice dell’Altair, proponendo software specifico per il loro modello Altair 8800. La società si disse molto interessata e Gates, lavorando freneticamente, in otto settimane produsse le modifiche, mentre Allen sviluppò un simulatore dell’Altair sul PDP-10 della scuola. 

Monte Davidoff si unì al gruppo e scrisse alcuni pacchetti matematici. Successivamente Allen portò il programma alla società per la prima prova sull’Altair: una volta superata la prova la società acquistò il software, che venne commercializzato col nome di Altair BASIC.

Bill Gates è conosciuto inoltre, come molti altri imprenditori famosi, per la sua attività filantropica, donando somme di denaro molto grandi a organizzazioni caritatevoli e progetti scientifici. Gates ha fondato la Bill and Melinda Gates Foundation nel 2000, fondazione filantropica privata dedicata alla riduzione della povertà, il miglioramento dell’assistenza sanitaria, l’incremento delle opportunità educative, e alla fornitura di accesso alla tecnologia in tutto il mondo. Gates stesso ha donato oltre 28 miliardi di dollari alla fondazione, per la quale continua a lavorare.

Vi linko un’ottima fonte che spiega la vita di Bill Gates

Warren Buffet

È considerato il più grande value investor di sempre. Nel 2008, secondo la rivista Forbes, è stato l’uomo più ricco del mondo, mentre nel 2015, con un patrimonio stimato di 72,7 miliardi di dollari, sarebbe il terzo uomo più ricco del mondo, dopo Bill Gates e Jeff Bezos.

La sua attività finanziaria di alto livello inizia a partire dal 1962, anno in cui comincia ad acquisire partecipazioni della Berkshire Hathaway, industria tessile in declino, di cui assumerà il controllo qualche anno dopo. Con la Berkshire Hathaway, affiancato dal socio Charlie Munger, comincia ad acquistare aziende sottovalutate nei più variegati settori, dai servizi all’industria, dalle assicurazioni alla biancheria, passando per società che offrono proprietà frazionata di jet privati; infine acquisisce la Mid American Holding, attiva nel settore energia, e inizia così ad investire in tubifici.

Con la Berkshire Hathaway, nel 1967 acquisisce due compagnie assicurative: la National Fire and Marine Insurance Company e la National Indemnity Company. Il settore delle assicurazioni conquista sempre più spazio all’interno della holding di Buffett, così dal 1985 abbandona definitivamente il settore tessile per dedicarsi esclusivamente a quello assicurativo. Oggi Berkshire Hathaway è il più grande riassicuratore mondiale dopo la svizzera Swiss Re e la tedesca Munich Re; dal 2018 è il primo azionista di Cattolica Assicurazioni.

È anche un notevole filantropo poiché ha promesso di impegnare il 99% del suo patrimonio in cause filantropiche, in particolare tramite la Gates Foundation. Tra i personaggi più significativi della storia della finanza, viene presentato nei suoi interventi con la formula.

C’è solo da imparare dal grande Warren . Clicca sul link per sapere come investe!